Sabato, Novembre 25, 2017

 

05 gennaio 1960

12 novembre 2013

 

Grazie maestro !

Colui che con tanta passione e intraprendenza, in un paese ormai sordo di fronte alla bella musica, riuscì a realizzare trent'anni di Festival Organistico Internazionale fu Massimo Nosetti.

Geniale, poliedrico, raffinato, equilibrato, esperto, Massimo Nosetti, non solo è riuscito a far collocare un grande organo nel santuario di Santa Rita a Torino (tra i più importanti d'Italia costruito dalla ditta Zanin) frutto di sacrifici della comunità e che negli ultimi 23 anni ha risuonato in oltre ventimila Sante Messe, ma è riuscito ad edificare un tempio sonoro fatto di tanta e tanta musica che in trent'anni ha inondato le navate del santuario grazie alle mani e ai piedi di grandi nomi del mondo organistico.

In quello che ormai è diventato uno tra i più prestigiosi Festival Organistici in Italia, si sono esibiti tra i più grandi nomi di fama mondiale, Jean Guillou, Olivier Latry, Simon Preston, Marie Clair Alain solo per citarne alcuni.

La sua peculiarità era la conoscenza, a 360°, per il maestro non esistevano segreti, dalla didattica alla fabricazione degli organi, dal concertismo alla composizione, una competenza raffinata. Conosceva in maniera più che approfondita tutto il repertorio organistico, essendo lui in possesso della più grande libreria musicale e discoteca organistica mai vista. Riusciva a citare non solo l'autore di un brano, ma anche presso quale casa editrice era stata pubblicata quella musica.... davvero ineguagliabile il suo sapere.

Grazie al maestro Nosetti abbiamo provato magnifiche emozioni musicali e tante ne proveremo ancora perchè nel suo nome e con i suoi insegnamenti andremo sempre avanti. Nulla di ciò che è stato pensato, progettato, realizzato dal nostro maestro per l'Arte, per la cultura e soprattutto per il bene della nostra cara Italia, andrà vanificato.

 

 

 

Massimo Nosetti the founder of the Festival.

THANK YOU MAESTRO!

He with such passion and resourcefulness, in a nation where deafness succumbs the beauty of music, Massimo Nosetti was able to realize thirty years of International Organ Festivals.

Brilliant, versatile, refined, level-headed, experienced, Massimo Nosetti, non only succeeded in installing a Grand Organ in the Sanctuary of Santa Rita in Turin (one of the finest and most important in Italy built by the manufacturer Zanin) the result of the community's sacrifices and in the last 23 years has resonated in over 20,000 Masses, he  managed to build a sound temple made of lots and lots of music that in 30 years has overflowed the aisles of the sanctuary thanks to the hands and feet of great interpreters of the organistic world.

In what has become one of the most prestigious Organ Festival in Italy for which have performed the most important organists among the largest world-famous names, Jean Guillou, Olivier Latry, Simon Preston, Marie Clair Alain just to mention a few.

His peculiarity was an infinitive knowledge of organ music he went to great lengths to spread organ music in every direction, 360 degrees. There were no secrets for the “Maestro” from teaching to organology, from concert music to the composition of the same, with the possession of a very refined skill. His thorough knowledge of entire organ repertoires, he being in possession of the largest music library and record library ever seen. He was able to quote not only the author but also which publisher had published the piece, his knowledge was really incomparable.

Thanks to Maestro Nosetti we have experienced magnificent musical emotions and will continue to experience these emotions in his name and with his teachings we will go forward. Nothing of what has been thought, projected, realized by our Maestro for Art, culture but above all for the love of our beloved Italy will be nullified.

Omar Caputi.

Traduction by Maria Magistro    

 

 

 

L'ultimo articolo pubblicato da Massimo Nosetti per l'associazione Santa Cecilia è disponibile qui

 

Massimo Nosetti nacque ad Alessandria il 05 gennaio 1960 e si spense a Torino il 12 novembre 2013compì gli studi di organo, composizione, polifonia vocale, musica corale e direzione di coro presso i Conservatori di Torino e Milano. Per l'organo, dopo il diploma conseguito sotto la guida di E. Girardi e G. Donati, si perfezionò con Pierre Pidoux e Jean Langlais. Fu docente di Organo e Composizione organistica al Conservatorio di Cuneo, dal 2004 svolse inoltre attività didattica per il Progetto Musica in S. Rocco di Alessandria guidando diversi corsi di perfezionamento. Fu direttore del Segretariato Organisti dell'Associazione Italiana Santa Cecilia, dal 1981 fu organista titolare del Santuario di Santa Rita in Torino e, dal 2005, anche organista titolare della Cattedrale della stessa città. Svolse un’intensa attività concertistica in quasi tutti i Paesi europei così come pure in America del Nord e del Sud, Russia, Asia e Oceania nell’ambito dei più importanti Festival organistici e spesso fu invitato a far parte delle giurie in vari concorsi internazionali. Sul versante della didattica condusse numerose masterclass sulla letteratura organistica romantica e post-romantica in varie sedi universitarie, particolarmente in Giappone, Corea e USA. Per otto anni fu docente del master di perfezionamento organistico presso la Cattedrale di Messina. All'attività di esecutore affiancò quella di direttore di coro (alla guida del Gruppo Vocale “Cantus Firmus” da lui fondato), d’orchestra e quella di compositore con la pubblicazione di numerosi lavori, principalmente organistici e corali. Sue sono state le musiche per i filmati di presentazione delle Ostensioni della S. Sindone a Torino nel 1998 e 2000, eseguite dall'Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, e dell’Inno ufficiale dell’ultima Ostensione 2010. Tra i più recenti lavori editi si segnala il volume L'Organista per la Liturgia (ed. Eurarte) e la raccolta di brani organistici A Portrait of M. Nosetti (ed. Animus, Inghilterra). Membro della Commissione Diocesana di Musica Sacra, si occupò attivamente delle problematiche progettuali, costruttive e di restauro legate all'organo in veste di progettista e consulente. Oltre alle collaborazioni e registrazioni per vari enti radiofonici italiani e stranieri, la sua produzione discografica comprende 35 CD dedicati a differenti aspetti della letteratura d'organo, prevalentemente dal romanticismo ai nostri giorni, per alcune etichette italiane e francesi tra le quali RUSTY RECORDS, ELEGIA, CARRARA, BNL e SYRIUS. 

Massimo Nosetti was born in Alessandria on the 5th of January, 1960 and died on the 12th of November, 1913. He completed his studies at the Turin and Milan Conservatory in organ, composition, voice polyphony, choral music and choral direction.  After accomplishing his Diploma achieved under the guidance of E. Girardi e G. Donati he perfected his organistic skills with Pierre Pidoux e Jean Langlais. He was professor of Organ and Composition at the “Conservatory of Cuneo” and from 2004 he also fulfilled teaching activities for the Music Project in S. Rocco of Alessandria where he guided several materclasses. He was director of Santa Cecilia's Italian Organists Secretariat; from 1981 he was titular organist in the Sanctuary of Santa Rita in Turin and titular organist of the Cathedral of the same city. He performed concerts in every country in Europe, in the United States, Canada, Mexico, South America, Russia, Japan, Korea, Hong Kong, Australia and New Zealand for the most important organ festivals and in many occasions he was invited to take part of the jury in various international competitions. In relation to his teaching he led numerous romantic and post-romantic organ literature masterclasses in various universities particularly in Japan, Korea and USA. For eight years he was professor of materclasses for the Cathedral of Messina. Besides his activity as performer he associated his ability as coral director (directing  his  choir Cantus Firmus by him founded) orchestral director and that of composer with the publication of numerous works, principally organistic and coral. His were the music for the film presentations of the Expositions of the Holy Shroud in Turin in 1998 and 2000, performed by the RAI's National Symphony Orchestra and the official anthem of the last Exposition in 2010. Among the latest edited works we note the volume “L'Organista per la Liturgia” (ed. Eurarte) and “A Portrait of M. Nosetti” (ed. Animus, England) a collection of songs for organ. He served as a member of the Diocesan Commission of Sacred Music and as a consultant of the National Commission for Sacred Music. He took care of the project issues as designer and consultant related to the construction and restoration of organs. In addition, collaborations and recordings for various Italian and foreign radio organizations, his discography includes 35 CDs dedicated to different aspects of organ literature, mainly from Romanticism to the present day, for some Italian and French labels including RUSTY RECORDS, ELEGIA, CARRARA, BNL e SYRIUS. Traduction by Maria Magistro

×
coockies

Questo sito utilizza coockies per la normale navigazione. Non raccoglie informazioni a scopo pubblicitario e non tiene traccia dei visitatori. Chiudendo questa finestra accederai semplicemente alle pagine del sito.